Notice: Undefined variable: metakeywords in /home/w74414/domains/toscanissima.com/public_html/datos/top.php on line 21
Toscanissima.com
DA VEDERE

Le guide rapide

DOVE MANGIARE

Ristoranti

Pizzerie

Toscana > Provincia di Livorno > Costa degli Etruschi > Piombino


PIOMBINO
Piombino Piombino
Situata sull’estremità meridionale del promontorio omonimo, di fronte alle isole dell' Arcipelago Toscano, la città di Piombino si sviluppa completamente lungo il mare. Separata dall'isola d'Elba dal Canale di Piombino, si trova sulla Costa degli Etruschi, nella Maremma livornese. La città, oggi il capoluogo della Val di Cornia, è famosa per i giacimenti di minerali ferrosi che hanno permesso uno sviluppo precocissimo delle attività metallurgiche.
Artisticamente molto ricca, Piombino è famosa per essere una dei centri più affascinanti dal punto di vista naturalistico e ambientale. Secondo le testimonianze rinvenute nel Parco archeologico di Baratti-Populonia, pare che i primi insediamenti della cittadina fossero di origine etrusca. Importante centro medioevale e rinascimentale, si sviluppò a partire dell’IX secolo in seguito alla distruzione di Populonia. Dopo un breve periodo di indipendenza comunale, passò sotto il controllo della Repubblica di Pisa, che la trasformò in una grande base marittima. Nel 1399 fu la volta della famiglia Appiani che vi fondò la Signoria di Piombino. Gli Appiani ospitarono nella loro corte molti artisti famosi, tra cui Leonardo da Vinci.
Nel periodo napoleonico fu governata da Elisa Bonaparte, che contribuì ad arricchire la città, facendole vivere un periodo di grande splendore tanto da farle guadagnare il nomignolo di ‘Piccola Parigi’. Terminato il dominio napoleonico scomparve lo stato indipendente e, nel 1815, Piombino fu annessa al Granducato di Toscana che garantì un grande sviluppo economico favorito dalle bonifiche della Maremma e dalla nascita dell’attività siderurgica.
Nella parte storica, circondata da una meravigliosa cinta muraria, sorgono numerosi monumenti come il Torrione, il Rivellino e molte chiese. L'ottocentesco Palazzo Nuovo, al cui progetto ha partecipato anche Leonardo da Vinci, è sede del Museo, che conserva oltre 2.000 reperti di epoca preistorica, etrusca e romana. Viuzze pavimentate portano all'imponente castello, splendida costruzione trecentesca che conserva ancora intatti numerosi resti.
Affacciati sulle antiche piazze e nelle vie che scendono fino al mare, locali caratteristici ed osterie tipiche offrono un'ottima cucina a base di pesce.
Monumenti di Piombino
Mangiare e dormire a Piombino
Itinerari dei borghi di Piombino



Torna indietro