Notice: Undefined variable: metakeywords in /home/w74414/domains/toscanissima.com/public_html/datos/top.php on line 21
Toscanissima.com
DA VEDERE

Le guide rapide

DOVE MANGIARE

Ristoranti

Pizzerie

Toscana > Provincia di livorno > Costa degli Etruschi > Suvereto


SUVERETO
Suvereto Suvereto
Suvereto è borgo medioevale collinare posto in prossimità della costa, racchiuso tra il mare e le colline metallifere, nella zona della Maremma toscana. Il centro storico, ancora delimitato dalle vecchie mura, è caratterizzato da vicoli lastricati con tipiche case di pietra, palazzi storici e chiese di grande suggestione. Il paese fu uno dei primi borghi della Val di Cornia ad essere occupato; i primi insediamenti umani risalgono al Medioevo, subito dopo il crollo dell'Impero Romano. Già nel 1201 i suoi abitanti formarono un comune autonomo, il primo della Maremma settentrionale, che più tardi si alleò con Massa Marittima, entrando a far parte di una lega ghibellina capitanata dalla Repubblica di Pisa. Nel 1399 il borgo fece il suo ingresso nel Principato di Piombino. Nei primi anni del secolo XIX Suvereto passò nelle mani di Elisa Bonaparte, la quale realizzò in mezzo ai boschi di Montioni un villaggio produttivo e termale, ampliando anche gli spazi coltivati. Nel 1815 entrò a far parte del Granducato guidato dai Lorena che garantirono iniziative di bonifica e un rilancio delle attività agricole, determinando un clima di ripresa economica.
A Suvereto è possibile ammirare la pieve romanica di San Giusto, coeva alla nascita del paese. Nel XIII secolo vennero invece costruiti il Palazzo Comunale, simbolo dell’autonomia cittadina, e il Convento di San Francesco oggi sede di concerti e spettacoli di natura storica. Nel XVI secolo venne fondata la chiesa del Crocefisso, quelle di San Leonardo e di San Rocco e, nel 1700, la chiesa della Madonna di Sopra la Porta. Interessanti sono anche le antiche Fonti pubbliche, in passato usate a scopi domestici, e la Rocca, sita sulla collina a dominio del paese.

Fotografia: www.castellitoscani.com

Monumenti di Suvereto

Accoglienza a Suvereto



Torna indietro