Toscanissima.com
DA VEDERE

Le guide rapide

DOVE MANGIARE

Ristoranti

Pizzerie

TEMPO LIBERO

Tennis

LUCCA
Vista di Lucca Vista di Lucca
Nata come insediamento ligure e sviluppatasi come città romana dal 180 a.c., nel VI secolo, Lucca divenne la capitale del ducato longobardo della Tuscia per poi svilupparsi nel XII secolo come Comune e quindi Repubblica. Nonostante le continue lotte tra Guelfi e Ghibellini e le guerre con Pisa e Firenze, conobbe una notevole fama in Europa grazie ai suoi banchieri ed al commercio di tessuti. A parte brevi periodi, Lucca rimase una repubblica indipendente fino al 1805 quando venne assegnata alla sorella di Napoleone Bonaparte, Elisa Bonaparte ed al marito Felice Baciocchi.
La città offre una moltitudine di monumenti, chiese ed opere d'arte: la chiesa rinascimentale di San Paolino, palazzo Mansi, dimora patrizia, sede del Museo nazionale, palazzo Controni Pfanner con il giardino del 1700, piazza San Frediano, con l'omonima chiesa del XII-XIII secolo, la chiesa di San Michele in Foro, con facciata romanica sovrastata dalla statua di San Michele Arcangelo e con all'interno bassorilievi di Andrea della Robbia, il quattrocentesco Palazzo Petrorio, opera di Matteo Civitali.
E ancora la cattedrale romanica di San Martino, con la facciata in marmi policromi, impreziosita da sculture come la lunetta della Deposizione di Cristo di Nicola Pisano. Nella cattedrale si trova il monumento più conosciuto di Lucca: il sarcofago gotico-rinascimentale di Ilaria del Carretto, ritratto della defunta moglie di Paolo Guinigi, signore di Lucca, realizzato nel 1407 dal senese Jacopo della Quercia.

Fotografia: © Andrew Lucas

La guida rapida ai monumenti di Lucca
Mangiare e dormire a Lucca
I comuni di Lucca
Mangiare e dormire in provincia