Toscanissima.com
DA VEDERE

Le guide rapide

DOVE MANGIARE

Ristoranti

Pizzerie

TEMPO LIBERO

Tennis

MASSA E CARRARA


Il castello di Massa Il castello di Massa
Massa e Carrara vengono spesso confuse tra di loro, considerate una sola città o ricordate (Carrara) esclusivamente per il marmo. Massa è il capoluogo della piccola provincia che comprende Carrara, Montignoso e i 14 comuni della Lunigiana, regione storica che sconfina nella provincia della Spezia. Le due città hanno una storia simile, data la vicinanza del territorio. Sorsero entrambe in periodo romano e si svilupparono nel periodo altomedievale, quando entrarono nell'orbita dei Vescovi di Luni. A partire dal XIII secolo, conobbero diverse dominazioni con i Pisani, Castruccio Castracani, i Campo Fregoso di Genova, i Visconti di Milano e infine i Malaspina di Fosdinovo nel 1442, che affrancandosi da questo feduo iniziarono una nuova dinastia familiare. Nel 1519, con le nozze di Ricciarda, figlia di Alberico, con il genovese Lorenzo Cybo, iniziò la dinasia dei Cybo Malaspina che durò fino al 1799, quando Massa e Carrara passarono sotto la Repubblica Cisalpina napoleonica.
La più importante chiesa di Massa e' il Duomo, dedicato ai Santi Pietro e Francesco. Di notevole interesse sono le pievi di San Vitale a Mirteto e di San Gimignano ad Antona, che, assieme alla chiesetta di San Leonardo al Frigido rappresentano testimonianze della religiosità medievale. Il Palazzo Ducale originariamente del XVI secolo venne ampliato principalmente da Carlo I e nel 1700 da Teresa Pamphili, moglie di Carlo II. Massa è dominata dal Castello Malaspina, distrutto nel 1269 fu distrutto da Corradino di Svevia e ricostruito dai Malaspina. Dal 1442, con Giacomo Malaspina, si iniziò la trasformazione del Castello da opera a carattere militare a residenza.
Anche Carrara è caratterizzata dal Duomo, antica pieve di Sant'Andrea e dal castello Malaspina, oggi sede dell'Accademia delle belle Arti. La città del marmo dedica alla fonte della sua fama nel mondo il museo Cava Fantiscritti e il museo civico del Marmo. Inoltre la maggior parte delle chiese della città, come la chiesa del Suffragio o il santuario della Madonna delle Grazie sono ricoperte da questo bene prezioso.
Nei dintorni è possibile visitare pittoreschi paesini come Colonnata, famoso per il lardo, Avenza, con la sua torre, il borgo abbandonato di Moneta, con i resti del castello e in territorio massese Resceto, da dove parte la Via Vandelli, Forno e Antona.

La guida rapida ai monumenti di Massa Carrara
Mangiare e dormire a Massa
I comuni di Massa Carrara
Mangiare e dormire in provincia