Toscanissima.com
DA VEDERE

Le guide rapide

DOVE MANGIARE

Ristoranti

Pizzerie

TEMPO LIBERO

Tennis

Toscana > Provincia di Pistoia > Pistoia


PISTOIA


La piazza del duomo di Pistoia La piazza del duomo di Pistoia
Pistoia, la più settentrionale tra le città toscane, sorge ai piedi della catena appenninica e il suo territorio è delimitato dal corso dei torrenti Brana ed Ombrone.
Città di fondazione romana, nota alle fonti sin dai primi del Il secolo a.C., Pistoia nel V secolo subì il saccheggio dei Goti. La dominazione longobarda fu particolarmente significativa per Pistoia che, essendo prossima al confine bizantino, acquisì un rilevante ruolo strategico e fu sede di un Gastaldato. Le importanti istituzioni religiose che durante l'VIII secolo sorsero fuori della cerchia urbana segnarono le direttrici del successivo sviluppo urbano di Pistoia la cui vita, a partire dal IX secolo, si organizzò attorno alla corte vescovile. La nascita del Comune all'inizio del XII secolo arginò il potere del Vescovo. Il Duomo, Sant'Andrea, San Giovanni e San Bartolomeo con le loro facciate policrome sono il segno distintivo della Pistoia comunale. Il XIII secolo fu per la città un periodo di grave crisi politica durante il quale Pistoia si trovò compressa tra le potenti Firenze e Lucca. Dopo alcune brevi signorie, Pistoia nel 1322 dovette sottostare al dominio di Castruccio Castracani signore di Lucca ed esponente del ghibellinismo italiano. Cacciato Castruccio Pistoia entrò nell'orbita florentina. Sotto il dominio mediceo Pistoia visse in pace e la sua economia seppure modesta rimase sostanzialmente prospera. Durante il dominio lorenese Pistoia visse anni floridi. Durante il dominio napoleonico la città fece parte del Dipartimento dell'Arno e dopo l'Unità d'Italia, fu unita alla Provincia di Firenze per divenire entità amministrativa autonoma soltanto nel 1927.
La piazza del Duomo è tutt'oggi definita dai principali edifici che nei secoli ne hanno caratterizzato la vita politica e religiosa: il Palazzo Comunale, il Palazzo Pretorio, il Duomo, il Palazzo dei Vescovi e il Battistero. Se i monumenti più antichi del centro cittadino risalgono al periodo medioevale, particolarmente florido per Pistoia, ciò non ha impedito che in epoca moderna si inserissero nelle immediate adiacenze di piazza del Duomo altri e significativi edifici, quali la sede della locale Cassa di Risparmio e le Poste Centrali. La vicina Piazza della Sala appartiene ugualmente al nucleo più antico della città, che, protendendosi verso settentrione sino a comprendere la chiesa dello Spirito Santo la Biblioteca Forteguerriana.

Fotografia © Daniele Landini

La guida rapida ai monumenti di Pistoia
Mangiare e dormire a Pistoia
I comuni di Pistoia
Mangiare e dormire in provincia