Toscanissima.com
DA VEDERE

Le guide rapide

DOVE MANGIARE

Ristoranti

Pizzerie

L'ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI
Il duomo di Carrara Il castello di Carrara
L'Accademia delle Belle Arti di Carrara accoglie nel portico a logge del cortile quattrocentesco dell'antico castello Malaspina, al pian terreno, un'importante collezione di marmi romani. La raccolta è strutturata in tre categorie comprendenti manufatti a carattere figurativo, monumenti a carattere religioso ed elementi architettonici.
La prima categoria è forse la più interessante, con l'edicola romana di Fantiscritti, staccata nel 1863 dalla vetta della cava omonima e rappresentante Ercole, Giove e Dioniso, con incise le firme di Michelangelo, Giambologna e Canova, a testimonianza del loro passaggio nelle cave di Marmo. Inoltre in questa sezione si trovano altri reperti come l'Annunciazione di Lapo di Giroldo del XIV secolo, il busto rinascimentale di Carlo Cybo Malaspina e opere provenienti dagli scavi di Luni come la Statua di Togato, il Torso di Loricato, il Torso Virile con Clamide, la statua di Leda, il Torso Virile Nudo, il torso di Minerva.
Il cortile ospita poi alcuni gessi del Canova come “I pugilatori Creugante e Damosseno” e “Maddalena giacente”, del Tenerani, di Alessandro Biggi.
L'Accademia custodisce inoltre, sempre al pianterreno, nell'antica "Sala delle colonne ", la Biblioteca d'Istituto, e nell'antica "Sala dei nobili " la Marmoteca Nazionale. Al primo piano si trovano invece gli appartamenti privati del Principe, con i preziosi "Archivi antiquari locali", gli "Statuti di Alberico I", la "Raccolta bibliografica lunigianese" e l'"Emeroteca apuana", una piccola Pinacoteca e la Gipsoteca del XVIII-XX secolo, con opere del Canova, Tenerani, Dazzi, Finelli e del Fontana.

Indirizzo: Via Roma – 54033 Carrara
Telefono: 0585 71658
Chiusura il: Lunedì
Orari di apertura: solo su appuntamento
Ingresso: Gratuito

Fotografia: © APT Massa Carrara



Torna indietro